09/12/2017

Scacco matto!

La conquista del mondo beauty: per molto tempo screditato per il suo lato too much non naturale, addirittura artificiale, il fondotinta ultra-opaco torna in auge in questa stagione, in una versione ammodernata.

Per molto tempo sinonimo di una bellezza troppo sofisticata, il fondotinta mat è stato messo in un angolo negli ultimi anni. Il motivo? Le formule essiccanti, accompagnate da texture spesso troppo dense, effetto “maschera”, andavano controtendenza rispetto alla tendenza beauty glowy. Ovvero? Una pelle visivamente molto idratata, quasi bagnata, raggiante di freschezza, vera ossessione dei truccatori nei backstage delle sfilate…

Ma oggi, il fondotinta opaco fa il suo ritorno… Con nuove formule che rendono l’incarnato vellutato, cancellano le imperfezioni, senza esagerare, né far tirare la pelle. Il loro obiettivo? 1/ Mantenere l’effetto coprente, 2/ ottenere un colorito luminoso, e 3/ preservare l’espressività del viso. Una sfida raccolta con entusiasmo dalla maison Lancôme grazie al fondotintaTeint Idole Ultra 24h.

Teint Idole Ultra 24h: Cos’è? Un piccolo prodigio, molto semplicemente. Impeccabile, permette di uniformare l’incarnato e nasconde la minima imperfezione cutanea. Sovradosato di Silice e Perlite, si fonde con la pelle per renderla più vellutata. Per quanto riguarda la tecnologia EternalSoft che lo compone, assicura una tenuta ineccepibile senza far tirare la pelle tutto il giorno. Un modo per far riconciliare il fondotinta opaco con il fondotinta vellutato!

Teint Idole Ultra 24h, Lancôme.

©Nicolas Valois